Una vita in differita

Per quanto mi possa sforzare, adesso lo devo proprio ammettere a me stessa:

Sono sempre in ritardo. Nella vita intendo, non agli appuntamenti.

In quello spacco sempre il minuto e subito dopo, spacco sempre le palle perché, ahimè, sono circondata da ritardatari cronici, ma non è questo il punto.

Il punto è che  nella vita, ho avuto idee rivoluzionarie all’incirca ogni venti minuti di ogni santo giorno, ma invece di aver cambiato il corso delle cose, sono morte asfissiate fra i nodi dei miei capelli, vittime di un’ incubazione infinita, rimangono lì sospese a dispensarmi la mia buona dose di senso di colpa quotidiana.

Ma se le dinamiche, tendenzialmente, non cambiano, le persone si. Non sempre, non tutte, ma dopo una buona dose di schiaffoni, capita che alcune si sveglino, e riescano a vedere quello che fino all’altro ieri era totalmente oscuro.

E quello che vedono è di una semplicità disarmante: pensa un pochino meno e fai di più. Bom.

Non sarà la scoperta del secolo, ma ho capito , dopo tanto tempo, che facendo le cose che mi piacciono, con amore e senza aspettative, sono felice. Mi prendo il mio tempo e ,con questo blog, il mio spazio , senza perfezionismo e per puro piacere. Cucino, disegno, tutto in maniera mediocre, per carità, ma mi metto sempre  alla prova e nonostante tutto continuo a sognare, restando in piedi sulla tavola e godendomi il viaggio.

E poi , scusate, non sentivate un irrefrenabile bisogno di un blog che si occupasse di cucina? O l’hanno già fatto?

~4273542

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...